Ambiente: Conficoni (Pd), Regione chiarisca su studio epidemiologico e valutazione incidenza inceneritore Spilimbergo

Pubblicato il martedì 20 Set 2022

20.09.22 «Le legittime preoccupazioni dei cittadini di Spilimbergo e della pedemontana pordenonese sono da troppo tempo trascurate da chi, come la Regione, dovrebbe essere in prima linea nel tutelare la salute della popolazione sia attraverso l’elaborazione di uno studio epidemiologico, sia chiarendo la volontà di sottoporre a valutazione di incidenza il progetto del nuovo inceneritore. Alle iniziative assunte per spingere la Giunta ad agire su questo versante, però, sono seguite promesse disattese e mancate rassicurazioni, come dimostra anche la nutrita partecipazione all’incontro promosso da Legambiente a Spilimbergo». Lo afferma il consigliere regionale Nicola Conficoni (Pd) che attraverso una nuova interrogazione chiede alla Giunta regionale di fare chiarezza sullo stato di avanzamento dello studio epidemiologico per il monitoraggio ambientale nella zona pedemontana pordenonese e se verrà richiesta una valutazione di incidenza per l’annunciato progetto di realizzazione di un nuovo inceneritore a Spilimbergo.

«La mancanza di risposte da parte dell’assessore regionale all’Ambiente non ha certo migliorato la situazione ma reso ancora più forte la sensibilità per uno sviluppo sostenibile della zona pedemontana maniaghese e spilimberghese. Ora è necessario più che mai che la Giunta regionale mantenga l’impegno, preso già nel 2019 ma ancora fermo al palo, a elaborare e quindi rendere noto uno studio epidemiologico che indaghi l’impatto sulla salute delle emissioni inquinanti. E infine, visto che l’inceneritore esistente non è stato sottoposto alla valutazione di incidenza prevista dalla direttiva Habitat 92/43 Cee per favorire la conservazione di fauna e flora, la Regione chiarisca se intende richiederla per il nuovo impianto vista la necessità di tutelare da possibili ulteriori contaminazioni i vicini siti Greto del Tagliamento, Magredi di Tauriano e Magredi di Pordenone, facenti parte della rete Natura 2000».

Ne parlano

Redazione

Ne parlano

Redazione
Redazione

Articoli correlati…