Salute: Conficoni (Pd), Regione sostenga centri diurni e compartecipazione ai servizi per disabili

Pubblicato il lunedì 20 Giu 2022

 

TRIESTE 20.06.22 «A fronte degli annunciati aumenti delle compartecipazioni richieste alla famiglie per i servizi per disabili, nell’area di competenza dell’Asfo, e dei necessari interventi di sistemazione dei centri diurni, è importante che la Regione trovi i fondi necessari per sostenere utenti e strutture, a partire proprio dal prossimo assestamento di bilancio estivo». Lo afferma il consigliere regionale Nicola Conficoni (Pd) che attraverso un’interrogazione alla Giunta regionale chiede un intervento della Regione per “l’aumentata compartecipazione dell’utenza ai servizi per disabili e per la sistemazione dei centri diurni” nel territorio dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale (Asfo).

«A seguito della recente conferenza dei sindaci di area vasta del pordenonese, su proposta dell’Asfo è stato deciso di aumentare la quota di partecipazione dell’utenza all’erogazione dei servizi delegati, in particolare residenziali e semi-residenziali. Queste maggiori uscite a carico della famiglie sono spesso un ulteriore aggravio per i bilanci familiari, già colpiti dall’elevato aumento dell’inflazione e dei prezzi. Parallelamente, l’assemblea dei sindaci, sempre nell’ambito dell’erogazione dei servizi, ha sollecitato anche la riqualificazione di tre centri diurni attivi nel territorio dell’Asfo per un costo stimato di due milioni di euro». Secondo Conficoni, «per entrambe le situazione, legate l’una all’altra, è necessario che la Regione dia un segnale alle famiglie del territorio pordenonese, trovando all’interno del prossimo assestamento di bilancio i fondi necessari per intervenire e non peggiorare così una situazione per molti già pesante».

Ne parlano

Redazione

Ne parlano

Redazione
Redazione

Articoli correlati…