Imposte: Cosolini-Iacop (Pd), bene Imu regionale, per vero federalismo fiscale Comuni abbiano ampia autonomia gestionale

Pubblicato il martedì 08 Nov 2022

08.11.22 «Il ritorno dell’imposta locale sugli immobili nelle competenze della Regione è una forma di autonomia avanzata che reintroduce il concetto di federalismo fiscale e permette un’impostazione più vicina al territorio. È però necessario garantire e riservare ai Comuni le più ampie autonomie di gestione per affermare un autentico federalismo. Pur riprendendo in gran parte la disciplina statale, il ddl della giunta lascia aperti diversi interrogativi su aspetti tecnici e quindi preoccupazioni degli enti locali su tre temi: fabbricati in zone produttive, l’extra-gettito e gli adempimenti legati al nuovo regolamento e al software applicativo per la gestione del nuovo sistema. Oggi si compie un passo importante, che sarebbe stato meglio affrontare prima, sul quale è necessario rivolgere attenzione alle modalità e tempistiche nell’attuazione, che rischia di creare difficoltà ai Comuni». Lo affermano i consiglieri regionali del Pd, Roberto Cosolini, relatore di minoranza del disegno di legge 174 “Istituzione dell’imposta locale sugli immobili” e Franco Iacop intervenuti durante il dibattito in Aula.

«Accanto alle modifiche al ddl 174 derivate dalle nostre proposte migliorative – continuano i due consiglieri – va sottolineata la necessità di intervento della Regione per chiarire e colmare le possibili difficoltà nel trovare coerenza tra le banche dati catastali regionali, più aggiornate, e quelle comunali, per le quali vanno definiti vincoli al fine di favorire una chiarezza di intervento e di evitare disuguaglianze sui territori». Infine, «tra i nodi da sciogliere, quello relativo all’extra-gettito che non sono completamente risolti nonostante la regionalizzazione dell’imposta».

Ne parlano

Redazione

Ne parlano

Redazione
Redazione

Articoli correlati…