Viabilità: Conficoni (Pd), Friuli Occidentale penalizzato da scontri nel Cdx

Pubblicato il mercoledì 14 Set 2022

14.09.22 «Dopo ripetuti gridi d’allarme e denunce provenienti anche dal Pd, oltre che dai cittadini, sulla problematica situazione della viabilità pordenonese, oggi il sindaco di Pordenone Ciriani si sveglia dal torpore con una protesta che mette in evidenza come gli scontri all’interno del centrodestra in Fvg (con Fdi da una parte e Lega e Fi dall’altra) stiano penalizzando il nostro territorio, a partire dallo stallo della Gronda Nord». Lo afferma il consigliere regionale Nicola Conficoni (Pd) commentando la situazione della viabilità e delle infrastrutture nel Friuli Occidentale, in particolare riferendosi alla Gronda Nord, la cosiddetta Pontebbana settentrionale.

«Se lo scontro sulla Sanità tra l’assessore forzista, Riccardi e gli esponenti locali di Fdi, in primis il sindaco Ciriani, per troppo tempo ha impedito la sostituzione dell’ex dg dell’Asfo Polimeni, quello con il leghista Pizzimenti sta bloccando la modernizzazione infrastrutturale del Friuli Occidentale.

Ad attestarlo sono sia l’incaglio della nuova circonvallazione a monte del capoluogo, il cui studio di fattibilità giace nei cassetti da quasi due anni senza essere stato approvato, sia la mancata soluzione dei problemi che stanno ostacolando la realizzazione del nuovo ponte sul fiume Meduna, dato per fatto durante la campagna elettorale del 2021 ma sostanzialmente fermo da 15 mesi» denuncia Conficoni. «Posto che la progettazione viaggia al rallentatore per colpa del Comune di Pordenone, possibile che con circa 900 milioni di euro a disposizione, nell’ultimo assestamento di bilancio il presidente Fedriga non abbia trovato 10 milioni per finanziare compiutamente l’opera?» si chiede l’esponente dem. «È del tutto evidente che le richieste avanzate dal sindaco Ciriani alla Regione vengono tenute a bagnomaria perché Lega e Forza Italia remano contro e Fratelli d’Italia non è in grado di battere i pugni come dovrebbe. A completare un quadro davvero desolante c’è anche il grave ritardo nel completamento della bretella sud, con i continui slittamenti del cronoprogramma che allargano il divario tra propaganda e realtà».

Ne parlano

Redazione

Ne parlano

Redazione
Redazione

Articoli correlati…