Edilizia scolastica: Moretti (Pd), scelta nuovo campus di Monfalcone sbagliata

Pubblicato il martedì 09 Lug 2024

 

Trieste, 09.07.24 «La scelta di insistere sul nuovo campus scolastico di Monfalcone in via Grado è profondamente sbagliata per le caratteristiche idrogeologiche e ambientali della zona. Comune e Edr, con la complicità della Regione, ignorando il già pesante consumo di suolo e le proposte alternative nel frattempo fatte, distruggeranno l’unico polmone verde della città». Lo afferma il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Diego Moretti a margine della risposta all’interrogazione attraverso la quale chiedeva alla Giunta regionale di chiarire l’iter riguardante la realizzazione di un nuovo campus scolastico a Monfalcone.

«Non è accettabile che l’Edr di Gorizia abbia pubblicato il bando di concorso di progettazione per la realizzazione del Campus, senza prima attendere che venisse chiarita definitivamente l’obbligatorietà da parte del Comune di Monfalcone di presentazione delle relazioni geologica e idraulica, dei rispettivi pareri da parte della direzione regionale Ambiente, nonché prima dell’approvazione della variante 69 da parte del Comune. La domanda che sorge spontanea è a cosa serviva un concorso di progetto in assenza dell’approvazione della relativa variante urbanistica. Ed è altrettanto paradossale che la Giunta regionale se ne lavi le mani» sostiene Moretti, che elenca le proposte alternative: «Anziché ostinarsi su un intervento in un’area inadatta, abbiamo proposto soluzioni alternative, legate al polo scolastico dell’istituto Einaudi di Staranzano, oppure all’ampliamento dell’area attualmente occupata dall’istituto “Pertini” (oggetto peraltro di lavori di manutenzione straordinaria per quasi un milione di euro), ma su questo, sia la Regione sia il Comune hanno dimostrato l’indifferenza più assoluta».

Ne parlano

Redazione

Ne parlano

Redazione
Redazione

Articoli correlati…