Ambiente: Moretti (Pd), su dragaggi troppa propaganda, su porto Monfalcone non si batte chiodo

Pubblicato il martedì 10 Mag 2022

10.05.22 «Sui dragaggi, problematica che da due anni sta mettendo in ginocchio molti operatori del settore, la Giunta non va oltre agli annunci e alle passerelle. Da anni il duo Cisint-Scoccimarro continua a “vendere” come imminente l’escavo del canale di accesso al porto di Monfalcone, ma non si vede “battere un chiodo”». Lo afferma il capogruppo del Pd in Consiglio regionale Fvg, Diego Moretti, commentando l’annuncio dell’assessore regionale all’ambiente, Fabio Scoccimarro, sugli interventi di dragaggio sul litorale da Monfalcone a Lignano Sabbiadoro.

«Di fronte alle conclamate difficoltà e alle forti rimostranze di diportisti, operatori turistici e pescatori che operano nelle lagune, la Giunta Fedriga ha dimostrato l’incapacità di governare un comparto che fino al 2018 aveva ricevuto le dovute risposte, attraverso i necessari interventi di dragaggio. Messi alle corde dall’evidente situazione di criticità, l’ultima trovata è stata quella di far votare al Consiglio l’istituzione di un Commissario ai dragaggi il quale, senza alcun potere straordinario, doveva snellire le procedure e risolvere una problematica che riguarda da anni tutto il territorio regionale. Peccato che a oggi di tale figura non si ha alcuna notizia. Anche se per il centrodestra di questa regione la campagna elettorale non ha mai fine e ogni occasione è buona magari per fare più volte gli stessi annunci, dall’assessore ci aspetteremmo meno proclami e più fatti».

Ne parlano

Redazione

Ne parlano

Redazione
Redazione

Articoli correlati…