IACOP: Destino polo culturale di Villa Manin di Passariano del Friuli

Pubblicato il lunedì 07 Nov 2022

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA

OGGETTO: Destino polo culturale di Villa Manin di Passariano del Friuli

RICORDATO che nel 1969 la Regione Friuli Venezia Giulia acquistò, dall’Ente Ville Venete, il complesso della residenza nobiliare di Villa Manin per renderla, con lungimiranza, una prestigiosa sede di grandi mostre d’arte;
ATTESO che negli anni Villa Manin, iniziando con la memorabile mostra dedicata a Tiepolo che raccolse 325.000 visitatori, ha ospitato importanti progetti espositivi che sono riusciti ad attivare importanti ricadute economiche nel territorio e promozionali nel contesto regionale;
RILEVATA la posizione baricentrica del complesso in questione anche rispetto agli altri principali poli culturali regionali;
PRESO ATTO che negli anni il complesso architettonico della Villa è stato oggetto di importanti lavori di restauro che hanno determinato, dal 2016, la sospensione delle attività legate ai grandi progetti espositivi di carattere internazionale;
ATTESO che questa prolungata interruzione delle grandi mostre, nel corpo principale della Villa, ha determinato un evidente impoverimento del tessuto ricettivo e ristorativo del codroipese;
RISCONTRATO che nel sito del portale turistico regionale si legge ancora che Villa Manin “è sede di importanti mostre d’arte di livello internazionale”;
Tutto ciò premesso,
INTERROGA la Giunta regionale per chiedere dettagliate informazioni sulle tempistiche di conclusione dei lavori, sul riavvio dei grandi progetti espositivi e di un piano di promozione che rilanci le attività di Villa Manin nel suo complesso.

Franco Iacop

Trieste, 7 novembre 2022

4048 - IAC IRI Villa Manin

Ne parlano

Franco Iacop

Ne parlano

Franco Iacop
Franco Iacop

Articoli correlati…